LE TRUFFE DEL GIUOCO DELLA BASSETTA

È il terzo dei libri antichi sui metodi dei bari che ho ripubblicato, ed è quindi il terzo volume della collana “I classici dei bari”.

Nel 1802/1803 fu pubblicato a Torino un magnifico libro intitolato Le truffe del giuoco della bassetta d’autore anonimo; e di quel testo, che contiene argomenti eccezionali e innovativi per quel periodo storico, ne esistono solo quattro copie conosciute al mondo. Questa è la riproduzione di una di quelle quattro copie, di proprietà dell’amico Roberto Pedetti che mi ha concesso l’opportunità di riportarlo così alla luce.

Per alcuni degli stratagemmi spiegati si tratta (per l’epoca) della prima pubblicazione in italiano, e per altri della prima in assoluto.

Un libro fondamentale per quel che riguarda la storia degli stratagemmi dei bari.
Come per L’Antidoto e per il The St. James’s Guide, il mio lavoro è stato quello di commentarlo per renderne chiaro il contenuto e ripubblicarlo in una veste elegante per farne anche un oggetto da collezione, in tiratura limitata a 250 esemplari, con ogni copia numerata a mano.

Infine (importante), siccome nei miei commenti faccio spesso riferimento a quelli scritti a suo tempo per L’Antidoto (ormai esaurito da anni), all’interno di questo nuovo libro ci sarà un foglietto con riprodotto un codice QR, grazie al quale sarà possibile scaricare gratuitamente il PDF di quello che fu il primo volume della serie “I classici dei bari”.

L'arsenale

Questo libro è rivolto ai soli prestigiatori e svela un progetto custodito gelosamente per anni, mostrato solo a pochi amici.

Sebbene possa anche essere letto come un qualsiasi testo di cartomagia, in cui ogni gioco è indipendente dagli altri, L’Arsenale è soprattutto il risultato di una concezione che permette di formare routine sempre diverse, scegliendo in anticipo quali giochi collegare tra loro e in quale ordine, potendo anche decidere in modo estemporaneo se aggiungerne o toglierne qualcuno, e senza dover preparare il mazzo prima di ogni effetto.
Si possono dunque mescolare continuamente le carte e, dopo ogni miscuglio, essere pronti per eseguire uno o più effetti, scegliendo tra esperimenti di mentalismo, classici della cartomagia, dimostrazioni di poker, giochi rapidi e visuali o di compitazione (“spelling”) e avendo in ogni momento a disposizione anche un effetto che serve come “gran finale”.
Se si pensa che tutto ciò sia impossibile, allora la lettura di questo libro renderà reale il primo effetto magico: trasformare in possibile l’impossibile.

Dalla prefazione di Roberto Giobbi:
«Un libro sorprendente e un’assoluta novità nel panorama italiano e internazionale della prestigiazione con le carte. Voglio solo ringraziare Gianfranco, a nome vostro e mio, per avere condiviso con immensa generosità questa mappa del tesoro che per tanti anni aveva tenuto nascosta.»

THE ST. JAMES’ GUIDE, OR THE SHARPER DETECTED

È il secondo volume della collana “I classici dei bari” inaugurata nel 2013 con L’Antidoto.
The St. James’ Guide è un magnifico esempio di libro dedicato ai metodi dei bari; pubblicato a Londra nel 1825 e da autore anonimo.
Secondo il progetto originario il libro doveva essere stampato in quattro parti separate da vendere singolarmente, ma purtroppo la quarta parte non è stata trovata e si dubita della sua esistenza; la prima parte (di sole 34 pagine) è invece accessibile in Internet. Con gioia, io e l’amico Marco Pusterla abbiamo trovato quella che forse è l’unica copia esistente contenente le prime tre parti, ed è conservata alla Bodleian Library di Oxford. Dopo averne analizzato i contenuti abbiamo deciso di lavorare alla sua ripubblicazione.

Nell’introduzione l’autore spiega di aver volute scrivere il libro a causa di ciò che accadde a Londra due anni prima, quando William Weare fu ucciso da John Thurtell, il quale era convinto di essere stato imbrogliato a carte dal primo. L’omicidio di Weare coinvolgeva membri altolocati della società inglese ed ebbe un’enorme risonanza in Inghilterra, al punto che i quotidiani e la stampa popolare ne parlarono per mesi. Gli atti del processo furono riportati anche da diversi quotidiani italiani.
Per l’epoca in cui fu scritto (1825) il libro era un’opera innovativa per quanto concerne la descrizione degli stratagemmi dei bari: per alcuni argomenti era la prima pubblicazione, mentre per altri offriva la più accurata spiegazione mai scritta fino allora; il tutto accompagnato da tavole esplicative e disegni.
Proprio le 12 tavole disegnate (alcune a colori) sono di una rarità eccezionale: nessun precedente libro sui bari ne aveva mai avute così tante!

In questa riedizione, il testo è preceduto da due capitoli: il primo è uno studio storico-bibliografico, scritto da Marco Pusterla; il secondo contiene la mia analisi e commento riguardo ai metodi descritti per barare. Il testo è stato mantenuto in inglese, ma per gli italiani che lo acquisteranno sarà inviato un PDF contenente i due capitoli di commento iniziali tradotti in italiano.
Come è stato per L’Antidoto, il libro è pensato come una “chicca” per collezionisti, rilegato con copertina rigida nera e con il titolo inciso in caratteri dorati; il tutto in tiratura limitata a 300 esemplari con ogni copia numerata a mano.

L'antidoto

Nel 1768 fu pubblicato quello che oggi si può ritenere il più importante testo pre-ottocentesco sugli stratagemmi dei bari: L’Antidote. Il libro è anche divertente perché le spiegazioni sono sotto forma di lettere tra due amici, in cui uno spiega all’altro gli stratagemmi dei bari, per metterlo in guardia dalle truffe. Era scritto in francese, ma pubblicato a Venezia e scritto (secondo il frontespizio) da un veneziano.

Di conseguenza, con la voglia di “restituirlo” all’Italia, ho deciso di tradurlo e, soprattutto, annotarlo con commenti che consentono di capire tutto ciò che vi è scritto.

Vuoi scommettere?

Il mio terzo libro, ormai esaurito, è un’ampia raccolta di scommesse da proporre al bar, al ristorante e alle feste. Si tratta di sfide in cui la fortuna conta poco o nulla: ciò che importa è il modo di proporre la scommessa, la conoscenza del metodo e la capacità di esecuzione.

Perciò, oltre alle minuziose descrizioni dei metodi vincenti, sono anche spiegati i fondamenti psicologici di questo tipo di scommesse e le migliori strategie per una corretta comunicazione prima, durante e dopo la loro esecuzione. In più, per completezza, l’ultima parte del libro offre una completa descrizione di sfide antichissime come il gioco “delle tre carte” e quello “delle tre campanelle”, classiche scommesse da strada che attirano sempre la curiosità dei passanti.

Vuoi scommettere? è il più completo testo al mondo sulle scommesse da fare tra “amici”; un modo per passare piacevoli serate in compagnia... con profitto!

Il baro al poker

È il mio secondo libro, ma è il primo libro rivolto al grande pubblico e non “confinato” al solo mondo dei prestigiatori. È uno dei più completi testi al mondo sui metodi dei bari nel gioco del poker, certamente il più aggiornato. Qui non si parla di spettacolo ma solo di come i pirati del tavolo verde riescano veramente a sottrarre i soldi alle loro vittime.

Chiunque giochi anche solo saltuariamente a poker, dovrebbe sapere ciò che vi è spiegato, trattandosi di informazioni fondamentali che potrebbero fargli risparmiare molti soldi. I semplici curiosi, invece, scopriranno un mondo che non conoscevano, e potranno apprezzare certe finezze psicologiche dei truffatori.

Non è un tentativo di scoraggiare chi gioca, ma un modo per dire «Giocate in modo consapevole!»

Il re dei bari

Questo è il mio primo libro, rivolto solo ai prestigiatori, nel quale spiego come far spettacolo parlando di gioco d'azzardo e di metodi (o aneddoti) dei bari. A detta degli esperti, è il più completo trattato al mondo sulle dimostrazioni di gioco d'azzardo.

L'obiettivo di questo testo è spiegare come far vivere al pubblico, in modo spettacolare, una situazione di gioco d'azzardo dove si gioca e, ovviamente, si bara. Per questo, nella maggior parte dei casi non vengono usate vere tecniche da truffatore al tavolo verde, altre volte, invece, queste vengono impiegate.

Nel volume ci sono le più interessanti dimostrazioni di gioco d'azzardo (poker, telesina, texas hold 'em, blackjack, bridge, sette e mezzo, le tre carte, ecc.) adatte per tutte le situazioni (in piedi, seduti, con o senza tavolo, in teatro oppure tra gli spettatori) e per ogni tipo di esecutore (automatiche, facili, per esperti, per mentalisti, per maghi comici, ecc.).

Pubblicazioni

Vuoi scoprire di più?